Phygital experience: il fisico incontra il digitale per un’esperienza utente senza precedenti

Condividi

Mentre ci prepariamo al Metaverso, le nostre esperienze fisiche si mescolano sempre più a quelle digitali e ci mostrano un nuovo modo di incontrare i brand, di usufruire dei servizi e di ricevere informazioni.

Abbiamo vissuto gradualmente questa evoluzione che, con le casse intelligenti, i QRcode e i social network, ci hanno mostrato come riuscire, in autonomia, a compiere azioni che prima richiedevano l’assistenza di un esperto e velocizzare l’intero processo decisionale e di acquisto.

Questa nuova rivoluzione interessa l’esperienza utente nella sua totalità, dal primo contatto alla fidelizzazione, un connubio tra fisico e digitale che rende il processo ancora più customer centrico, personalizzato e all’avanguardia: una phygital experience.

Sapevi che…?

Il 96% dei consumatori italiani manifesta il proprio gradimento verso le soluzioni d’acquisto phygital (BVA Doxa)

Secondo le indagini di BVA Doxa, a spingere verso questa nuova direzione è il cambiamento che ha interessato i consumatori nel periodo post-pandemico ossia la voglia di ritornare a vivere esperienze fisiche ma senza rinunciare alle caratteristiche digitali, quali l’immediatezza e la disponibilità costante.

In particolare, le persone si sono mostrate inclini a vivere esperienze ibride, e quindi aperti alla Phygital Experience, per 3 ragioni principali:

  • la possibilità di avere prezzi migliori e offerte convenienti (61%)
  • la comodità di poter effettuare gli acquisti direttamente da casa propria (58%), in qualsiasi orario si desideri e in totale autonomia, senza pressioni da parte del personale di vendita
  • la possibilità di orientarsi meglio nella scelta fra i prodotti o i brand leggendo recensioni e valutazioni di altri utenti (44%)

Pensiamo di poter dialogare con un Assistente Virtuale all’interno di un totem interattivo che, oltre a fornirci informazioni utili, è in grado di profilare le nostre preferenze per suggerirci il servizio più adatto di mostrarci le offerte del momento o di proporci la novtà. Posto all’interno di un centro commerciale, ad esempio, può favorire l’engagament e invogliare i clienti a visitare alcuni store per trovare nuovi prodotti e servizi.

Una strategia dagli enormi vantaggi, anche per il turismo

La Phygital Experience invoglierà l’acquisto dei tuoi prodotti o servizi perché rivoluziona le caratteristiche dell’esperienza che vivranno i tuoi clienti.

La phygital experience ha, infatti, delle caratteristiche ben precise:

  • Immediatezza: vuoi informazioni sui luoghi da visitare in città ma non vuoi fare la fila allo sportello? Ti piacerebbe saper di più sul museo che stai per visitare? Con l’implementazione, ad esempio, di totem interattivi nella tua città o nel tuo hotel, potrai velocizzare queste operazioni rivolgendoti all’Assistente Virtuale e ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno.
  • Immersione: Sei indeciso sulla meta del prossimo viaggio? L’Assistente Virtuale ti porterà tra le attrazioni più importanti delle città in un tour virtuale che ti aiuterà nella tua scelta
  • Interazione: la possibilità di vivere l’esperienza ibrida, dove un Assistente Virtuale può offrirti uno sconto e usufruirne subito oppure scegliere il servizio adatto grazie al suggerimento dell’Assistente Virtuale e acquistarlo in negozio.

Quali benefici apporterà? Ecco cosa dicono le statistiche:


3 modi in cui l’esperienza Phygital eleverà il tuo business:

– Promuovere esperienze qualitative per avvicinare il brand al cliente
– Stimolare le vendite
– Espandere le relazioni con i clienti

🙄 Cosa aspetti? Scopri come potenziare l’esperienza clienti con Algho.

Ti potrebbe interessare