L’IA che migliora il supporto sanitario

Un aiuto virtuale per pazienti e operatori sanitari.

Il 75% delle organizzazioni sanitarie investirà in Intelligenza Artificiale per migliorare le prestazioni complessive

- Gartner -

Cosa puoi fare con l’Intelligenza Artificiale?

[Obiettivo]
[Soluzione]
  • Suggerire medici specialisti sulla base delle problematiche riscontrate

  • L’Intelligenza Artificiale di Algho permette di acquisire informazioni sui pazienti, con domande mirate (form conversazionali), attraverso cui poter individuare la problematica e il medico specialista più adatto alla cura. Il paziente fornirà all’Assistente Virtuale informazioni sui sintomi e i problemi riscontrati, l’IA compara questi dati con quelli contenuti nella propria base di conoscenza e conduce il paziente direttamente nella pagina di riferimento del medico.

  • Migliorare l'efficienza nelle operazioni

  • Le tecnologie di Intelligenza Artificiale aiutano le organizzazioni sanitarie a ottenere il massimo dai loro dati e dalle loro risorse. I pazienti possono prendere appuntamenti per visite e controlli rivolgendosi all’Assistente Virtuale, il personale sanitario può ottenere informazioni tempestive sui pazienti con una semplice richiesta vocale “Mostrami la cartella clinica di Paolo Rossi e le date delle ultime visite“.

  • Collegare i dati sanitari diversi

  • I dati sanitari sono spesso frammentati e in vari formati. Utilizzando l’intelligenza artificiale di Algho il personale sanitario può collegare dati diversi per ottenere un quadro unificato dei propri pazienti.

  • Accelerare le diagnosi

  • Attraverso l’accesso alle cartelle cliniche dei pazienti, ad esempio, l’Assistente Virtuale, dotato di tecnologie di NLG, NLP e Information extraction, estrae le informazioni su patologie, diagnosi, terapie e misure biometriche per restituire una panoramica della storia clinica di ogni paziente e risalire ai percorsi clinici applicabili.

  • Medicina realmente personalizzata

  • Algho riconosce i pazienti ogni volta che fanno nuovamente accesso al sito della struttura chiamandoli per nome, in questo modo instaura un rapporto di fiducia che aiuta a tranquillizzarli e ad affidarsi agli Assistenti Virtuali per richiedere informazioni, prenotare visite, trovare il medico giusto, e molto altro.

L’Intelligenza Artificiale di Algho permette di acquisire informazioni sui pazienti, con domande mirate (form conversazionali), attraverso cui poter individuare la problematica e il medico specialista più adatto alla cura. Il paziente fornirà all’Assistente Virtuale informazioni sui sintomi e i problemi riscontrati, l’IA compara questi dati con quelli contenuti nella propria base di conoscenza e conduce il paziente direttamente nella pagina di riferimento del medico.

Le tecnologie di Intelligenza Artificiale aiutano le organizzazioni sanitarie a ottenere il massimo dai loro dati e dalle loro risorse. I pazienti possono prendere appuntamenti per visite e controlli rivolgendosi all’Assistente Virtuale, il personale sanitario può ottenere informazioni tempestive sui pazienti con una semplice richiesta vocale “Mostrami la cartella clinica di Paolo Rossi e le date delle ultime visite“.

I dati sanitari sono spesso frammentati e in vari formati. Utilizzando l’intelligenza artificiale di Algho il personale sanitario può collegare dati diversi per ottenere un quadro unificato dei propri pazienti.

Attraverso l’accesso alle cartelle cliniche dei pazienti, ad esempio, l’Assistente Virtuale, dotato di tecnologie di NLG, NLP e Information extraction, estrae le informazioni su patologie, diagnosi, terapie e misure biometriche per restituire una panoramica della storia clinica di ogni paziente e risalire ai percorsi clinici applicabili.

Algho riconosce i pazienti ogni volta che fanno nuovamente accesso al sito della struttura chiamandoli per nome, in questo modo instaura un rapporto di fiducia che aiuta a tranquillizzarli e ad affidarsi agli Assistenti Virtuali per richiedere informazioni, prenotare visite, trovare il medico giusto, e molto altro.

L’Intelligenza Artificiale di Algho permette di acquisire informazioni sui pazienti, con domande mirate (form conversazionali), attraverso cui poter individuare la problematica e il medico specialista più adatto alla cura. Il paziente fornirà all’Assistente Virtuale informazioni sui sintomi e i problemi riscontrati, l’IA compara questi dati con quelli contenuti nella propria base di conoscenza e conduce il paziente direttamente nella pagina di riferimento del medico.

Le tecnologie di Intelligenza Artificiale aiutano le organizzazioni sanitarie a ottenere il massimo dai loro dati e dalle loro risorse. I pazienti possono prendere appuntamenti per visite e controlli rivolgendosi all’Assistente Virtuale, il personale sanitario può ottenere informazioni tempestive sui pazienti con una semplice richiesta vocale “Mostrami la cartella clinica di Paolo Rossi e le date delle ultime visite“.

I dati sanitari sono spesso frammentati e in vari formati. Utilizzando l’intelligenza artificiale di Algho il personale sanitario può collegare dati diversi per ottenere un quadro unificato dei propri pazienti.

Attraverso l’accesso alle cartelle cliniche dei pazienti, ad esempio, l’Assistente Virtuale, dotato di tecnologie di NLG, NLP e Information extraction, estrae le informazioni su patologie, diagnosi, terapie e misure biometriche per restituire una panoramica della storia clinica di ogni paziente e risalire ai percorsi clinici applicabili.

Algho riconosce i pazienti ogni volta che fanno nuovamente accesso al sito della struttura chiamandoli per nome, in questo modo instaura un rapporto di fiducia che aiuta a tranquillizzarli e ad affidarsi agli Assistenti Virtuali per richiedere informazioni, prenotare visite, trovare il medico giusto, e molto altro.

I tuoi pazienti cosa faranno in autonomia?

Recuperare informazioni relative a esiti e referti di esami eseguiti

Ottenere un riepilogo del libretto vaccinale

Visualizzare i dati presenti nella cartella clinica digitale

Individuare le ricette mediche e consentirne il download

Ricevere indicazioni sull’assunzione di farmaci previste nel piano terapeutico

Come Algho potenzia la telemedicina?

Profila i pazienti

Acquisisce informazioni su ogni paziente e ne definisce una profilazione clinica.

Popola le cartelle cliniche

Aggiunge automaticamente informazioni su visite e risultati, diagnosi e altro.

Velocizza l’accesso ai dati

Fornisce i dati dei pazienti e le loro cartelle cliniche con una semplice richiesta vocale.

É predittiva

Raccoglie i dati e li aggrega per fornire analisi predittive e consentire una valutazione diagnostica tempestiva.

Fornisce un supporto empatico

Riconosce lo stato d’animo del paziente e lo tranquillizza instaurando una conversazione empatica.

É efficiente

Supporta il personale sanitario, rispondendo a richieste frequenti, prenotando in autonomia visite e appuntamenti, etc.

Scenario

Mario, 65 anni, dopo aver fatto le analisi ha riscontrato delle problematiche alla tiroide. Vorrebbe rivolgersi ad un medico specialista ma non sa a chi.

Un suo amico gli consigliato di cercare su un portale specializzato. Mario entra nel sito web e inizia a dialogare con l’Assistente Virtuale a cui elenca i sintomi e i valori delle ultime analisi.

L’Assistente Virtuale individua un endocrinologo non lontano dalla città di Mario, gli mostra la pagina con i contatti e lo aiuta a prenotare un appuntamento nella prima data utile.

Information extraction

L’Assistente Virtuale acquisisce le informazioni sul paziente.

Browser Automation

Individua il dottore e conduce il paziente nella pagina con i contatti.

Alcuni enti che usano già Algho

Scopri tutti i possibili scenari di applicazione del settore

Scarica il documento gratuito