L’Area Test di Algho: metti alla prova il tuo Assistente Virtuale

metti alla prova il tuo Assistente Virtuale

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Sfrutta l’area test di Algho prima di andare online. In questo modo sarai sicuro dell’alto rendimento del tuo prodotto.

Buona regola è quella di testare sempre una cosa prima di fare un’azione da cui non si può tornare indietro. Può sembrare una concetto scontato, ma in realtà così non è.

Come testare allora Algho prima di renderlo fruibile ai clienti? Come apportare modifiche per aumentare il suo rendimento qualora i risultati delle sue risposte siano al di sotto delle aspettative?

All’interno del menù principale di Algho troverete l’area test. Per accedere alla chat basterà cliccare sull’icona in alto a destra della schermata che vedete riportata sotto (quadro arancione)

A destra si aprirà la sezione per poter testare l’intera base di conoscenza del vostro assistente, ma anche solamente l’ultima domanda che avete inserito.

Come deve essere effettuato un test

Partiamo dal presupposto che un buon Assistente Virtuale funziona se la sua base di conoscenza è costruita bene. Per capire il lavoro che è stato fatto a monte è necessario quindi procedere a una verifica approfondita.

Leggi anche: “Migliorare la base di conoscenza del tuo assistente virtuale con gli utenti

In questo paragrafo vedremo quali azioni intraprendere per effettuare un test valido che vada in profondità a “stressare” come si deve la base di conoscenza del vostro Assistente e valutarne l’efficacia:

  • RIFORMULAZIONI – La prima azione da intraprendere. Per ogni domanda che volete testare provate almeno tre riformulazioni, usando verbi, sostantivi e forme grammaticali differenti da quelli inseriti in base di conoscenza.
  • TAG – Controllate sempre i tag, ovvero la parola chiave della domanda. Non è detto che il tag debba essere sempre inserito, a volte è un bene toglierlo. Questa valutazione dipende da come risponde il vostro assistente virtuale.
  • SINONIMI – Quando provate una riformulazione, per renderla efficace, usate sempre i sinonimi dei verbi e dei sostantivi inseriti in base di conoscenza. Se l’assistente non risponde, nella sezione apposita controllate se aggiungere od eliminare dei sinonimi.
  • RIPULIRE LA BASE DI CONOSCENZA – Troppe domande simili possono mandare in confusione l’assistente. Potrebbe essere necessario ripulire la vostra base di conoscenza e renderla più snella in modo che l’assistente abbia vita più facile nel selezionare la risposta per l’utente.
  • PAROLE DA ESCLUDERE – E’ sempre bene escludere quei termini che si ripetono all’interno di una domanda come i verbi modali o i pronomi (Chi, che cosa, volere, fare, potere, come). L’assistente non ne terrà conto in fase di formulazione, andando diretto ad analizzare le parole chiave.
  • PARAMETRIConfidenza, flessibilità e corrispondenza sono i tre parametri che più influenzano il modo in cui Algho va a selezionare le risposte da associare alla domanda dell’utente. Provate le varie combinazioni fino a che non si ottiene il risultato desiderato.

Se dopo aver effettuato tutti i controlli sopra elencati, una riformulazione continua ad essere respinta dall’assistente, in quanto fornisce una risposta sbagliata o anche una non risposta, l’extrema ratio è quella di inserire tale riformulazione in base di conoscenza come nuova domanda.

Consigliamo sempre di sfruttare l’area test ed effettuare molte prove per essere sicuri di andare online con un assistente altamente performante. Questa attività può richiedere anche una quantità considerevole di tempo qualora le domande inserite siano molte.

Come avrete capito da questa tip, non esiste una regola univoca. Si tratta di fare una serie di tentativi molto ampia: aggiungere od eliminare tag, aggiungere od eliminare sinonimi, aggiungere od eliminare domande fino a che non otteniamo un risultato soddisfacente.

L’unica regola, se proprio ne vogliamo trovare una, è quella quantitativa dei numeri delle riformulazioni: più riformulazioni fate, maggiore sarà la qualità del vostro assistente virtuale.